logo
English (United Kingdom)Italian - Italy


Prima misura della molteplicità in collisioni Pb-Pb a LHC PDF Stampa E-mail
Notizie - Notizie Scientifiche
Scritto da Salvatore Costa   
17 Novembre 2010. 

Ad appena una settimana di distanza dalle prime collisioni Pb-Pb studiate al Large Hadron Collider (LHC) del CERN, ad un’energia nel centro di massa di 2.76 TeV per coppia di nucleoni, l’esperimento ALICE ha riportato, in un articolo già sottoposto per la pubblicazione, la prima misura della molteplicità di particelle cariche, una delle osservabili chiave per caratterizzare una collisione tra ioni pesanti ad altissima energia e stimarne la densità di energia iniziale. Il valore ottenuto per collisioni centrali Pb-Pb, pari ad una densità di circa 1600 particelle cariche primarie per unità di rapidità, è significativamente maggiore - di un fattore 2.2 - rispetto alle collisioni centrali Au-Au finora studiate al Relativistic Heavy Ion Collider negli USA e fornisce delle indicazioni preziose per la verifica dei modelli di collisione nucleare esistenti al momento.

Info: The ALICE Collaboration, “Charged particle multiplicity density at mid-rapidity in central Pb-Pb collisions at sqrt(s_NN)=2.76 TeV”, arXiv:submit/0147299 [nucl-ex] 17 Nov 2010.

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Novembre 2010 09:55
 

cinap

Segui UniCT su

 

mail_zimbra

banner_didattica

Copyright © 2009 Dipartimento di Fisica e Astronomia.Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Web Editor: Salvatore Costa Webmaster: Rita Ricceri

Si consiglia ie8_logo o Mozilla Firefoxfirefox-logo_small